ORGANIZZARE IL TRASLOCO INTERNAZIONALE

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Filament.io 0 Flares ×

Organizzare il trasloco internazionale

trasloco_globe1

Organizzare un trasloco internazionale richiede di mettere in gioco un gran numero di energie.
Il motivo principale per il quale vale la pena di iniziare per tempo ad organizzare il trasloco è proprio questo: cercare di incanalare le nostre forze nel modo più efficiente ed efficace possibile, senza sprecarle.

La disdetta. Bisogna prestare attenzione ai termini contrattuali dell’attuale abitazione, nella vostra lista di cose da fare per organizzare il trasloco appuntate che la disdetta va inviata di norma tre mesi prima del trasloco in forma scritta e via posta con raccomandata.
Allacciamenti. Molte persone sottovalutano che staccare i vecchi allacciamenti e aprirne di nuovi non è un’operazione velocissima. Bisogna saldare ogni eventuale insoluto e compilare e consegnare le carte apposite previste dal rivenditore di energia della zona. Questo vale non solo per acqua luce e gas ma anche per il telefono.
Prendere e lasciare. Il trasloco segna volente o nolente una svolta, meglio approfittarne per liberarsi di quegli oggetti e quei mobili che non utilizziamo più da molto tempo. Una buona soluzione potrebbe essere quella di donarli a una onlus, ad esempio l’internazionale Emmaus. D’altro canto è anche un buon momento per programmare eventuali nuovi acquisti di mobili e accessori per la casa.

th

Imballaggi. Fondamentale in questa fase è cercare di essere il più ordinati possibile. Più ci si impegna ad imballare in modo intelligente meno tempo si spreca dopo il trasloco a cercare, pulire e ordinare tutto. Fate un elenco delle cose che imballate, dividetele in scatoloni né troppo grandi né troppo pesanti, scrivete su ogni scatolone cosa contiene. Se siete una famiglia numerosa o avete poco tempo, una ditta di trasloco è molto utile in questi casi in quanto si occupa interamente degli imballaggi.

Riassumendo per punti:

  • Dare la disdetta da amministratore e proprietario della vecchia abitazione entro 3 mesi.
  • Disdire vecchi allacciamenti e programmare i nuovi allacciamenti: telefono, acqua, gas.
  • Fare un elenco della cose da gettare, di quelle da comprare e di quelle da impacchettare.
  • Procurarsi scatoloni e contenitori di diverse misure e pennaralli per annotare il contenuto.
  • Trovare una sistemazione ai bambini, agli anziani e agli animali domestici per il giorno del trasloco.
  • Chiedere giorno di ferie/permesso al lavoro e prenotare eventuale camera d’albergo.

Lascia un commento

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Filament.io 0 Flares ×