Cose da fare per trasloco

istock_000004557579small

UN MESE PRIMA

Fare una lista dei mobili da traslocare, di quelli da eliminare o da regalare. Non dimenticare il box, la cantina o il solaio, il terrazzo o il giardino.
Contattateci per richiedere un preventivo on-line oppure, ancora meglio, un sopralluogo.
Se si decide di imballare tutto o alcuni beni, procurarsi i materiali da imballoidonei.
Iniziare ad imballare e inscatolare.
Avvisare, se non lo avete già fatto prima, l’amministratore che lasciate la casa.

15 GIORNI PRIMA
Se si decide per il fai da te, ricordarsi di noleggiare un furgone.
Chiamare il gestore telefonico di riferimento per il trasferimento della linea telefonica o per allaciarne una nuova.
Creare uno spazio libero della casa ove accantonare, mano a mano, tutti i colli già riempiti.
Disdire i contratti luce e gas i informarsi per i subentri o i nuovi allacciamenti nella nuova abitazione. (Normalmente sui contatori da attivare è appeso un cartellino con le indicazioni per la riattivazione)
Identificare tutti i cartoni con un numero progressivo, segnare il contenuto e la collocazione definitiva nella nuova casa, se già stabilita.

7 GIORNI PRIMA

Preparare una comunicazione scritta da inviare via e-mail o via posta (meglio raccomandata A.R. se si tratta di referenti importanti o pubblici) con l’indicazione del cambio di indirizzo.
Rivolgersi alle poste per il servizio di reindirizzazione o, in alternativa, mettersi d’accordo con il portinaio o con un vicino.
Comunicare all’amministratore, vecchio e nuovo, la data del trasloco.
Fare almeno un duplicato delle nuove chiavi.
Interessarsi a chi far accudire i bambini o gli anziani il giorno del trasloco.
Interessarsi a chi far accudire eventuali animali domestici.
Prenotare eventuale camera d’albergo se si prevede un trasloco che duri più di un giorno.
Restituire qualsiasi cosa noleggiata o avuta in prestito.
Completare gli ultimi imballi, lasciando fuori solo lo stretto necessario per vivere decentemente l’ultima settimana nella vecchia casa.
Prenotare per il giorno successivo al trasloco l’intervento di tecnici specializzati in grado di rilasciare un certificato di conformità per ricollegare le apparecchiature a gas traslocate, come stabilito per legge.

IL GIORNO PRIMA

Proteggere le piante con imballo idoneo.
Vuotare completamente frigo e freezer, spegnerli e lavarli.
Legare ante e sportelli di mobili ed elettrodomestici.
Affidare bambini, anziani e animali domestici alle persone previste.
Ritirare gli ultimi capi dalla lavanderia.
Togliere i tubi della lavatrice e della lavastoviglie e svuotarli completamente.
Preparare una o più valigie d’emergenza con effetti personali di prima necessità o per imprevisti eventuali.

IL GIORNO DEL TRASLOCO

Prendere con sé la valigietta di emergenza.
Uscendo dalla vecchia casa controllare in generale che tutto sia stato portato via e staccare tutte le utenze (acqua, luce e gas).
Controllare e scrivere gli ultimi dati dei contatori di acqua, luce e gas, nella vecchia abitazione.
Garantirsi che la nostra società ha il nuovo indirizzo e fornire un numero di cellulare.
Precedere la Milano Multiservis srl nella casa nuova.
Controllare l’integrità degli imballi.
Disporre affinché gli scatoloni vengano collocati come da Vostre indicazioni, facendoli sistemare a centro stanza.
Prendere nota della lettura dei contatori di acqua, luce e gas della nuova casa, se già installati.
Liberare le piante dagli imballi.
Fare sistemare per prima cosa le camere da letto e individuare le valigie con gli effetti personali di prima necessità.

IL GIORNO DOPO
Cominciare a pulire la casa partendo dalle camere da letto e dalla cucina.
Cominciare a disfare gli scatoloni che sono stati preparati per ultimo (contrassegnati con i numeri più alti).
Contattare i tecnici per l’allacciamento delle apparecchiature a gas.
Fare un check di tutte le pratiche burocratiche e, in caso, provvedere a quanto necessario.

Un pensiero riguardo “Cose da fare per trasloco

Lascia un commento

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.